Il Massaggio Dolce nella coppia, percorsi di 3 incontri, regala un ponte che avvicina i partner con una modalità nuova, rispettosa, gentile. Sfiorando  il campo energetico di chi amiamo, può passare quella tenerezza, quel desiderio, quell’amorevolezza che a volte i dissapori, le incomprensioni, i conflitti irrisolti tengono a distanza.

Con l’aiuto del mio metodo gentile, i blocchi si possono sciogliere e possono emergere emozioni e ricordi di un trauma del primo periodo di vita, che ora può essere affrontato e curato. Se lasciamo che il contatto sia leggero, tutto l’impatto energetico che produce è accolto dall’organismo che, anziché ritirarsi, si apre al processo di autoregolazione e bioenergeticamente si espande.Lasciamo così che l’ardore del contatto, rispettoso e modulato, permetta il fluire della nostra vitalità ad ogni fase della nostra vita.

Eva Reich

Il Massaggio Bioenergetico Dolce di Eva Reich (figlia di Wilhelm Reich- Padre della Bioenergetica) è un metodo terapeutico che attraverso un tocco gentile e delicato facilita lo scioglimento dei blocchi corporei ed emozionali e permette all’energia intrappolata nelle nostre tensioni di fluire più liberamente nell’organismo. E’ stato ideato per la diade madre-bambino ma funziona molto bene anche nelle persone adulte.
Non dimentichiamoci che tutti siamo stati concepiti dall’unione di un uomo e di una donna con la loro storia personale, le loro difese, paure, i loro limiti e la loro vitalità.
La qualità dell’accoglienza che abbiamo ricevuto nel venire al mondo ci forma e condiziona la nostra intera esistenza. A volte non tutto ha funzionato come avrebbe dovuto e il mancato contatto potrebbe averci indotto a sviluppare delle difese funzionali alla nostra sopravvivenza in quel periodo. Blocchi energetici/corporei/cognitivi e comportamentali che ci vietano di sentirci nella nostra totalità e di soddisfare i nostri bisogni più profondi a volte rimossi o sepolti dalla paura che nuovamente le nostre richieste di vicinanza e accoglienza restino insoddisfatte. Spesso le ferite si sono aperte in una fascia d’età di cui non abbiamo memoria ma si sono incarnate nel corpo.

La comunicazione verbale a quel tempo non era ancora sviluppata e tutto quanto è passato attraverso il canale del con-tatto epidermico/energetico/oculare.
La lì possiamo ri-partire per esplorarci in profondità, attraversare il buio che oscura le nostre potenzialità inespresse intrappolate nei blocchi e liberare il nostro organismo dal passato per aprirci ad un presente autentico e ad un possibile futuro più ricco in termini di consapevolezza, rinnovata energia e un maggior contatto con le nostre emozioni e i nostri sentimenti.
Sintonizzarci su un altro canale, più sottile, più sentito ed empatico, con quel tocco delicato, simile alle ali di una farfalla, ci permette di entrare in una connessione profonda con noi stessi e di conseguenza con l’altra persona: un familiare, un caro amico, un figlio, il proprio partner.

L'esperienza di Anna Maria Defendi con il Massaggio Bioenergetico Dolce

Quando ho ricevuto per la prima volta, anni fa, il Massaggio Dolce, non potevo credere che un contatto cosi delicato e rispettoso potesse rilassarmi tanto profondamente. Nessuno forse mi aveva maia sfiorata con tanta amorevolezza da farmi arrendere con il corpo, con la mente, con il cuore. Desideravo non finisse mai, era come stare in un Paradiso perduto.

Presente e in contatto con me, con la mia verità. Verità che emergeva anche con sensazioni ed emozioni di mancanza, per quel con-tatto mancato. Ma ora potevo finalmente godere di quella vicinanza umana che, forse più di mille parole, nutre. E se ci sentiamo sazi d’amore, con amore, possiamo contattare le persone significative nella nostra vita e fargli sentire che ci siamo.

Negli anni ho ricevuto molte volte il contatto bioenergetico dolce ed ogni singolo scambio mi ha regalato preziose informazioni su di me in termini di sensazioni, ricordi ed emozioni bloccate nella memoria corporea che sono riaffiorate. Risentirle ed esprimerle mi ha permesso di com-prendermi sempre più.

Molte sono state le persone che ho contattato con il Massaggio Dolce e con stupore, ogni volta, mi sono commossa, e con me chi lo riceveva. Sono emersi stati d’animo e vissuti emozionali simili. Gli sguardi si sono arresi e mostrati in una danza energetica fluida che scioglie la paura e fa spazio alla fiducia.

L’energia torna a fluire nel corpo e lo pervade. Le risorse intrappolate nei blocchi corporei difensivi si affacciano come un regalo inatteso. Spesso affiora lo stupore e la gioia di esistere.

Con le nostre vulnerabilità ma anche con la nostra Forza e con la nostra Grazia .